About me

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il nome che i miei genitori hanno scelto per me è Miriam. Però Miriam con la “i“, non con la ipsilon. Ventiquattro anni fa i miei occhi vedevano Napoli per la prima volta; ricordarlo sarebbe impossibile, ma sarebbe bello poter tornare indietro solo per vedermi venire alla luce, con gli occhi di qualcun altro.

Proprio a questo proposito, volevo precisare che una delle migliori cose che mi potesse capitare è stata la vita. Nascere.

Sono nata nel bel mezzo del mese di luglio, il quattordici precisamente, motivo per cui sin da piccola ho avuto impressa nella mente una delle date più importanti della Rivoluzione francese. Ecco, non sarebbe stato male poter osservare il mio viso da bambina quando, per la prima volta, qualcuno con un sorriso mi ha detto: “ah, ma sei nata nel giorno della Presa della Bastiglia!”, perché sicuramente avrò pensato “della che?”.

Le mie passioni le prendo per mano e le stringo forte al petto come un ricco tesoro. Tutto quello che amo di più riguarda le faccende dell’anima e quelle del cuore. La sfera emozionale è il mio punto di riferimento, sempre! L’arte, i viaggi, la fotografia, la danza, i libri, la musica, la scrittura sono parte di quello che è il puzzle della mia vita. Rappresentano l’olio che lubrifica gli ingranaggi del mio essere.

Ho aperto questo sito perché la necessità di comunicare, a chi vorrà leggere, tutti i miei più grandi desideri, sogni, le mie prospettive, i miei obiettivi è diventata troppo forte.

14517473_10210596739745092_4116445740406965100_n
Cascate del Niagara, Ottobre 2016

Dopo aver accantonato, per un periodo di quasi cinque anni, la scrittura ho accumulato dentro così tante parole che, mescolatesi tra di loro, non davano vita nemmeno più ad una sola espressione. Cosa mi è accaduto allora?  Le mie emozioni, le ultime esperienze di viaggio sono state così forti da sciogliere quel groviglio di parole, e farmi respirare un po’.

Lo scorso maggio mi sono laureata in lettere classiche ed ora sto proseguendo i miei studi in Filologia, letterature e civiltà del mondo antico. Ritaglierò del tempo per parlarvi anche di questo, ho in mente l’idea di scrivere articoli di arte, storia romana e quella greca. Sulle letterature che hanno lasciato la più profonda impronta su questa terra.

Sono molte le cose che vorrei raccontarvi, ma come ho scritto nel mio primo articolo (Puoi leggerlo qui!) è quasi mentalmente stressante dover sintetizzare tutto e subito di se stessi. Per questo motivo lo farò gradualmente, e dedicando molta attenzione.

Grazie per essere arrivati a leggere fin qui.

Voglio salutarvi con una frase di Italo Calvino (1923-1985) che mi sta molto a cuore:

Prendete la vita con leggerezza, che leggerezza non è superficialità ma planare sulle cose dall’alto, non avere macigni sul cuore.

Un abbraccio,

Miriam

P.S. Il tredici è un numero che troverete molto spesso, perché è fondamentale per me.

4 commenti

  1. Leggerò con piacere i tuoi contenuti che si preannunciano interessanti (come già ho avuto modo di vedere dai primi articoli) ☺

    P.S. Anche io sono nata il 14 luglio, “il giorno della presa della Bastiglia” come mi è stato sempre detto è che io ricordi. ☺

  2. Ti ho scoperta su instagram, seguita tramite le tue foto e le ‘stories’, ed ora inizierò a leggerti anche qui.
    Mi piace come scrivi, ogni tua parola trasuda emozione.
    Complimenti!

    1. Scusami se ti rispondo solo ora, Martina, ma ho appena notato il commento. Grazie davvero per le tue parole, mi regalano un’enorme gioia.

      Ti abbraccio e ti auguro una buona giornata,

      Miriam

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *