“Forse non sai quel che darei perché tu sia felice.”

“Una poesia anche per te”



Il 15 aprile 2005 veniva pubblicata la seconda edizione dell’album Pearl Days di Elisa, uscito per la prima volta nell’ottobre 2004, contenente Una poesia anche per te, scritta e dedicata a suo nonno.

Oggi voglio condividerla con voi, perché trovo che sia uno dei testi più belli di sempre e, vi confesso, perché mio nonno non riesco proprio a lasciarlo andare.

   


Forse non sai quel che darei
perché tu sia felice,
piangi lacrime di aria:
lacrime invisibili
che solamente gli angeli
san portar via,
ma cambierà stagione
ci saranno nuove rose. 


E ci sarà 
dentro te e al di là 
dell’orizzonte 
una piccola poesia, 
ci sarà 
e forse esiste già al di là 
dell’orizzonte 
una poesia anche per te.


Vorrei rinascere per te 
e ricominciare insieme come se 
non sentissi più dolore, 
ma tu hai tessuto sogni di cristallo
troppo coraggiosi e fragili 
per morire adesso, 
solo per un rimpianto.


Ci sarà 
dentro e te e al di là 
dell’orizzonte 
una piccola poesia.
Ci sarà 
dentro e te e al di là 
dell’orizzonte 
una poesia anche per te. 


Perdona e dimenticherai 
per quanto possa fare male in fondo sai 
che sei ancora qui,
e dare tutto e dare tanto
quanto il tempo in cui il tuo segno rimarrà,
questo nodo lo sciolga il sole
come sa fare con la neve. 


Ci sarà 
dentro e te e al di là
dell’orizzonte 
una piccola poesia.
Ci sarà 
e forse esiste già al di là 
dell’orizzonte 
una poesia anche per te 
anche per te 
solo per te
(ci sarà…)
per te, per te.



Un abbraccio,

Miriam

You may also like

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *